Settembre è stato un mese movimentato per il mercato del cripto-market, per non dire altro, con il mese che ha visto un importante hack di cripto-exchange tra una miriade di altri sviluppi. Tuttavia, nonostante il trimestre si sia concluso così, la Bitcoin ha assistito alla chiusura del suo secondo miglior Q3 della storia.

Anche i recenti sviluppi del mese di ottobre

Infatti, anche i recenti sviluppi del mese di ottobre, come la tariffazione CFTC di BitMEX, hanno fatto poco per influenzare in modo significativo il prezzo del Bitcoin. Mentre la criptovaluta è scesa subito dopo, si è presto ripresa ed è stata scambiata a circa $10.500, al momento della stesura della presente relazione. Questo ha contribuito alla crescita di molti sempre più rialzista del Bitcoin e del più grande cripto-mercato.

Tuttavia, ci potrebbero essere alcuni catalizzatori ribassisti a breve termine da tenere in considerazione nel mese di ottobre, un argomento recentemente toccato da Lark Davis in un video.

Il primo potenziale catalizzatore è il piano di riabilitazione di Mt. Gox, che dovrebbe finalmente avere luogo il 15 ottobre. Questo evento potrebbe vedere la distribuzione di 140.000 BTC ai creditori del Monte Gox. Mentre la maggior parte di loro potrebbero essere HODLers in questo mercato, anche se la metà di queste persone vende, ciò alimenterebbe una pressione di vendita del valore di 70.000 BTC sul mercato, tutti in una volta.

Il secondo catalizzatore che potrebbe contribuire

Il secondo catalizzatore che potrebbe contribuire a creare un certo scompiglio è la recente mossa del Venezuela per eludere le sanzioni statunitensi usando le crittocorrentine. Un tale passo potrebbe incoraggiare le autorità di regolamentazione statunitensi a raddoppiare le norme nel criptospazio, facendo anche rispettare rigorosamente la conformità KYC per assicurarsi che non ci sia alcun movimento di fondi criptati tra i due paesi. Un annuncio riguardante le regolamentazioni influenzerebbe indubbiamente il mercato in una certa misura, con la probabilità che ciò avvenga molto probabilmente.

Poiché la correlazione tra Bitcoin e i mercati azionari è rimasta ampiamente positiva fuori dal periodo di riferimento, gli eventi non nativi del mercato cripto-mercato possono avere un impatto più significativo rispetto al passato sui mercati cripto-mercati.

Considerate questo – Questo è un anno di elezioni e, secondo i dati storici, ottobre è stato il mese più debole del mercato azionario. Nel caso in cui i risultati delle elezioni finiscano per essere contestati, è probabile che i mercati ne risentano negativamente. Inoltre, il nuovo disegno di legge sul pacchetto di stimolo fiscale, che sarà probabilmente approvato in ottobre, potrebbe subire un ulteriore ritardo, uno sviluppo che potrebbe avere un impatto negativo anche sul mercato cripto-mercato.